Facebook Info Rivenditori Consumi Prezzi e Iva Piastrellisti
× Esempi pratici
Posa pavimento Posa rivestimento Posa listoni e formati grandi Sovrapposizione Formazione terrazzo Formazione Marciapiede Ristrutturazione bagno Riparazione piastrelle Vetrocemento e Lucernari Posa marmi Scale, tracciatura e formazione Consigli Pulizia
Un pò di teoria
Attrezzi da lavoro Materiali Massetto Isolamento Piastrellatura

☰ Pagine informative
× Trova prezzi:
Attrezzatura Piastrelle Fintapietra Mosaico Palladiana Rosoni Vetromattoni Profili e distanziatori Collanti Pannelli Pulizia
Antinfortunistica
Più venduti

☰ Trova prezzi

COME TRACCIARE SCALE E POSARE I GRADINI CORRETTAMENTE

Scala in marmo con sabbia e cemento

La prima cosa da fare (e lo si farà per maggior precisione con tutti i tipi di scale) è quello di tracciare sulla parete la corretta suddivisione di tutti i gradini. Questo per poter controllare innanzitutto che il marmista abbia calcolato correttamente le misure dei gradini, poi per poter proseguire gradino dopo gradino il giusto andamento della scala. Consigliato controllare ogni gradino per non fare errori. Basta che la posa venga fatta con 1mm di pendenza in più per portar fuori schema la scala, solitamente con 15 o più gradini.
Se la scala non ha pareti su cui scrivere i riferimenti (raro ma può capitare), si passerà al calcolo dell'altezza totale e man mano che si procede con la posa si dovrà verificare il corretto proseguimento appoggiando una lunga staggia al piano sopra e proseguire di volta in volta.


Il calcolo dei gradini si esegue in questo modo:
  • Trovare il punto di base. Se il pavimento al piano terra è già posato, quello sarà il punto di base
  • Trovare il punto finito al piano superiore. Anche qui, se il pavimento è già posato si prenderà quello come quota.
  • Dividere l'altezza massima della scala per il numero di gradini. Se ad esempio abbiamo una scala alta 3,15m e abbiamo 18 gradini (pianerottoli o piè d'oca si calcolano come un gradino), l'altezza totale del gradino sarà 17,5cm.
  • Controllare che le alzate siano di misura giusta, sottraendo l'altezza totale del gradino allo spessore della pedata. Per le scale interne viene calcolato solitamente 1mm di pendenza, più la tolleranza minima per poter lavorare, per le scale esterne invece ci vorranno almeno 3mm su una pedata da 30cm di larghezza. Quindi l'alzata dovrebbe risultare più bassa di qualche millimetro
  • Controllare che la scala gettata di base abbia il corretto andamento. Il primo gradino avrà un'altezza più bassa, corrispondente all'altezza del gradino più lo spessore del massetto più lo spessore della pedata. Gli altri gradini dovranno corrispondere all'altezza precedentemente calcolata, mentre l'arrivo (che può essere anche un pianerottolo) sarà di conseguenza più basso per il medesimo motivo del primo.
misura della scala La legge sulle barriere architettoniche (D.M. Ministero dei LL. PP. 14/06/89 n°236) richiede che i gradini siano caratterizzati da un corretto rapporto tra alzata e pedata (pedata minimo di 30 cm): la somma tra il doppio dell'alzata e la pedata deve essere compresa tra 62/64 cm. Quindi una scala con pedata di 30cm dovrebbe avere un'alzata che varia dai fra i 16 e i 17 centimetri d'altezza.
Per la misurazione della pedata si procede in modo simile, dividendo la lunghezza totale della scala per il numero di gradini. Unico accorgimento in questo caso sarà aggiungere lo spessore dell'alzata in modo che questa possa essere appoggiata sopra e a filo. Nel caso venga richiesto anche un bordo sporgente, lo spessore inpiù andrà ad aggiungersi. Se ad esempio abbiamo una alzata con spessore 2cm, abbiamo calcolato un valore di pedata pari a 30cm (minimo consentito per scale esterne) e si vuole che la pedata abbia una sporgenza in più di altri 2cm, la larghezza totale della pedata sarà 34cm.

A controlli effettuati, il miglior modo per procedere con la posa è, se possibile, segnare tutta la scala sulla parete, sia l'altezza che la lunghezza. Cosi facendo si potrà posare ogni gradino rispettando le misure.
Essendo gradini interi in marmo e posati a sabbia e cemento, si partirà da terra con la possibilità di camminare immediatamente sopra. La pedonabilità è consentita fin da subito a patto di camminare al centro del gradino e senza correre, in modo da evitare spostamenti dei gradini. Da qui in poi si procede:
  • Posizionare l'alzata al punto di partenza trovato all'inizio
  • Spatolatura dell'alzata uniformemente con collante (meglio un impasto con 1 parte di colla e 2 o 3 parti di cemento con densità non troppo consistente)
  • Riempimento della sezione verticale e orizzontale con sabbia e cemento, compattando e tirando con bolla e staggia
  • Pulire accuratamente il punto d'appoggio fra alzata e pedata in modo che alla posa non ci siano polvere o granelli di sabbia.
  • Spatolare la pedata uniformemente con il collante, meglio se con spatola dentata a bassa dentatura
  • Posa della pedata avendo cura di posizionarla al punto più corretto possibile fin da subito. Questo per evitare che gli spostamenti siano ridotti al minimo.
gradini Da qui in poi si procederà come sopra indicato, avendo cura di controllare costantemente anche l'andamento della scala. Basterà appoggiare una staggia e controllare che venga toccata da tutte le pedate. Questo si fa costantemente in modo da muovere i gradini solo al suo posizionamento e non alla fine. Se accostata ad un muro, consigliato anche la verifica con squadra per controllare che la pedata e alzata siano perpendicolari al muro. Stessa cosa per la linea esterna a vista nel caso in cui una scala abbia almeno un lato dove non c'è muro. Mantenere sempre più pulita possibile in modo da eliminare fin da subito eventuali tacche di collante e pulire la sabbia da sopra il gradino per evitare che si rovini camminandoci sopra.
Pedonabilità normale senza particolari attenzioni dopo almeno 1 o 2 giorni in base alla temperatura e umidità ambiente.

Scala in marmo o in piastrelle posata a colla

Gradini a colla Per le scale in marmo o piastrelle posate a colla il procedimento è inverso, ovvero si parte dall'alto perchè fino a quando il collante non ha fatto presa la scala non è pedonabile.
Le misurazioni di controllo sono le stesse come indicate in precedenza, maggior ragione controllare bene tutti i gradini per capire se la suddivisione fatta è corretta. Diventa difficile o addirittura impossibile regolare una lunga scala posando a colla senza avere una base fatta correttamente.
Per la posa delle piastrelle, uniche cose da fare in più sono:
  • Controllare che i vari gradini posati siano allineati
  • Consigliato avere sempre un'alzata per controllare che l'altezza sia sempre la stessa
Si inizia posando l'arrivo in alto, la pedata sottostante e l'alzata sopra il secondo gradino posato.
Volendo, se l'alzata grava su un pezzo piccolo di pedata, si può posare anche dopo che il collante ha fatto presa. Si procede comunque con la verifica dell'altezza con un pezzo di alzata tagliato su misura per avere tutti i gradini allineati e della stessa altezza.
Bolla lunghezza 200cm

logo del sito
Immagini e documentazioni a cura di Furlan Paolo