Facebook Info Rivenditori Consumi Prezzi e Iva Piastrellisti
× Esempi pratici
Posa pavimento Posa rivestimento Posa listoni e formati grandi Sovrapposizione Formazione terrazzo Formazione Marciapiede Ristrutturazione bagno Riparazione piastrelle Vetrocemento e Lucernari Posa marmi Scale, tracciatura e formazione Consigli Pulizia
Un pò di teoria
Attrezzi da lavoro Materiali Massetto Isolamento Piastrellatura

☰ Pagine informative
× Trova prezzi:
Attrezzatura Piastrelle Fintapietra Mosaico Palladiana Rosoni Vetromattoni Profili e distanziatori Collanti Pannelli Pulizia
Antinfortunistica
Più venduti

☰ Trova prezzi

COME SCEGLIERE E UTILIZZARE CORRETTAMENTE I MATERIALI


Ci sono molte aziende produttrici di materiali edili quali colla, stucco, isolanti, ecc... In ogni caso, è bene sapere che oltre alla colla e stucco, molta attenzione si fa anche all'isolamento superficiale. Su questo punto però rimandiamo alla pagina successiva dedicata agli isolamenti
Per chi non ha dimestichezza nell'uso dei materiali, è d'obbligo leggere attentamente la scheda tecnica per conoscerne le caratteristiche. In particolar modo si deve far molta attenzione a 3 aspetti:
  • rapporto polvere e acqua: l'errore più comune è quello di mettere più acqua per avere un impasto più lavorabile. Il prodotto (colla o stucco che sia) farà ugualmente presa, ma le caratteristiche che molti prodotti d'oggi riportano come la maggior flessibilità agli assestamenti va gradualmente perduta
  • tempo di lavorabilità: Nel momento in cui si deve per qualche motivo utilizzare prodotti a presa rapida, controllare nella scheda il tempo stimato di presa e di lavorabilità
  • Temperatura ambiente: tutti i materiali hanno riportato nella scheda tecnica una temperatura che solitamente si aggira attorno ai 23 gradi, non scendere al di sotto dei 5 gradi e non superare i 35 gradi. Il consiglio è quello di seguire attentamente le istruzioni in quanto, oltre ad alterare le caratteristiche del materiale e rendere faticoso il lavoro (specie in estate con elevate temperature), si ottiene che la messa in opera avrà maggior dilatazione a temperatura contraria. Se ad esempio incolliamo un pavimento esterno d'inverno ad una temperatura attorno i 5 gradi, lo stesso pavimento avrà la sua massima dilatazione in estate a temperature 8 o 10 volte tanto. Da qui si ottiene spesso (ma per fortuna non sempre) un dilatamento tale da comportare il distacco o la rottura di alcune parti del pavimento posato indipendentemente che siano stati fatti i giunti o meno. Questi ultimi vanno sempre fatti per metrature oltre i 16mq oppure oltre i 4ml come ad esempio un marciapiede.


Vedremo in seguito con esempi pratici come utilizzare questi materiali e come definire il giusto posizionamento dei giunti di dilatazione.

Oltre a questi, molto utilizzati sia per motivi estetici che igienici (in particolar modo nei luoghi pubblici), ci sono i profili.
Ne esistono di varie tipologie e materiali. Più utilizzati sono i profili in plastica bianca, in ottone, acciaio e alluminio. Ci sono anche in ceramica, ma questi si possono considerare come finitura da scegliere nel momento in cui il cliente sceglie le piastrelle.
Colla per piastrelle

logo del sito
Immagini e documentazioni a cura di Furlan Paolo